Blog

L’esperto risponde:

Il Bulldog Francese è un cane eccezionale, che si rivela un ottimo compagno per l’uomo, infatti preferisce un compagno umano che gli dedica la sua compagnia e il suo tempo piuttosto che luoghi per correre libero, anche per questo è un cane adatto all’appartamento. Ha un carattere per nulla pavido, ma coraggioso, anche davanti al pericolo più serio. È un cane giocherellone e buffo, può essere però un valido guardiano sia nel segnalare un eventuale pericolo, ma anche nel non esitate ad aggredire se questo risulta necessario. Il forte attaccamento ai padroni, non lascia esitazioni nell’intervenire con decisione se questi sono in pericolo. Un altro aspetto è senz’altro la testardaggine unita però ad una grande intelligenza, sono cani che non accettano di imparare le regole con le “brutte” maniere. Sono cani molto cocciuti e per fargli capire qualcosa dovrete renderla interessante per lui. Il fatto che il bullo “non capisca” non è quasi mai vero, piuttosto non reputa ciò che gli state insegnando degna di essere eseguita, questo fa parte del suo carattere forte,deciso e sicuro di sè. Dovrete quindi essere equilibrati prima voi di lui tenendo un comportamento deciso è coerente, definendo la sua posizione gerarchica e il vostro ruolo di leader. Ricordate sempre che un leader ovvero il capo branco non ha quasi mai bisogno di usare le maniere forti, sono comportamento e coerenza nelle azioni a fargli assumere la posizione che gli compete. L’amore che un bullo è disposto a donare è sconfinato, ma per vivere bene necessità di ricevere un amore simile, non dico uguale perché questo sarebbe impossibile in quanto noi umani non siamo, probabilmente in grado di amare quanto i nostri compagni a quattro zampe amano noi.

Il vostro bullo ha un comportamento che vi preoccupa o che non riuscite a educare? Domandate alla nostra esperta.

@chiaran72

In collaborazione con là pagine Facebook : StayBullo

Comments

  • Salve io ho una bulletta di 2 anni che amiamo alla follia purtroppo prima di arrivare a casa mia ha cambiato 2 case in 3 mesi di vita quindi credo che qualche piccolo trauma l abbia ricevuto…ora è in arrivo il nostro 1 figlio siccome lei è legati stima e gelosissima di noi un poco mi preoccupa anche se la rendiamo partecipe in tutto anche con la pancia gli facciamo capire che c’è un bimbo in arrivo cosa mi.mi consiglia fare visto che manca qualche settimana all arrivo la ringrazio

    • L’arrivo di un bambino è un momento magico per tutta la famiglia. Ma anche un periodo di grandi cambiamenti e trasformazioni. Se in casa c’è un cane, quindi, è bene prepararlo alla novità per tempo. In modo da non avere problemi dopo. Ne abbiamo parlato con Raffaella Gallo e Francesca Genta, titolari dell’asilo per cani Bau Club.
      di Alessia Altavilla
      L’arrivo di un bimbo, forse l’evento più lieto in una famiglia, è sicuramente un momento di grandi cambiamenti e trasformazioni per il menage familiare. E per quanto sia caratterizzato da grande gioia, è senz’altro anche accompagnato da giorni di fatica e stanchezza, da tentativi, più o meno riusciti, di adattare le vecchie abitudini a quelle nuove, di conciliare le esigenze (innumerevoli) del nuovo arrivato con quelle di tutti gli altri componenti, adulti, bambini o animali che siano.
      Ecco perché, come ci spiega Raffaella Gallo, istruttrice cinofila e titolare, insieme a Francesca Genta, dell’asilo per cani Bau Club in via Piranesi 35 a Milano, è fondamentale preparare il cane per tempo alla nascita del bambino e al suo arrivo in casa, in modo da non avere problemi di gestione dopo, quando alle eventuali difficoltà si sommano anche la fatica e le insicurezze che i neogenitori si trovano a vivere quotidianamente.
      Perché il cane “va preparato” all’arrivo del bimbo?
      Perché il cane – ci dice Raffaella – è una creatura molto abitudinaria, un po’ come i bambini. Inevitabilmente, l’arrivo di un nuovo membro della famiglia, per altro con tantissime “esigenze” inderogabili, stravolge o può stravolgere non solo i ritmi e le abitudini degli adulti, ma anche quelli degli animali, che possono sentirsi abbandonati e poco considerati dai loro padroni. Con reazioni che non sono facilmente prevedibili.
      Che consigli daresti, dunque, ai neogenitori per evitare che il loro cane possa diventare un problema?
      Innanzitutto, per quanto possibile, cercate di non stravolgere eccessivamente le abitudini del cane. Se, per esempio, è abituato a uscire due volte al giorno, al mattino e la sera, sarebbe bene continuare con questa prassi, eventualmente delegando ad altri la passeggiata o una delle due passeggiate. La routine può essere naturalmente modificata in base alle nuove esigenze. Ma va fatto un po’ per volta. In modo molto graduale. Un’altra cosa molto importante è quella di non cambiare assolutamente i suoi spazi,quindi cucciola,ciotola,giochi.

  • Maria Elena Cantelmo

    November 14, 2016 at 3:19 pm

    Il mio Amorebullo è esattamente così! Abbiamo avuto un mese complicato perché mio marito ha subito un intervento delicato ed è stato ricoverato tutto il mese. Il nostro Ettore ha iniziato ha leccarsi le zampe , tutte e quattro, ed ora abbiamo grandi difficoltà a farlo smettere. Cosa mi consiglia??

    • Quanto tempo è trascorso dal primo episodio? Sicuramente è una reazione nervosa a ciò che avete passato, il consiglio che mi viene da darle, è quello di distrarlo ogni volta che lo fa. Se lo becca mentre lecca le zampine, lei provi a distrarlo con una crocchetta o un giochino, ripetendo la distrazione smetterà , col tempo , di farlo. Ovviamente a tutto ciò deve associarsi una situazione tranquilla in casa.

  • Il mio bullo ha 1 anno e 2 Mesi! Non posso lamentarmi, è bravissimo ma ha solo un difetto: quando vengono ospiti a casa, nessuno può far nulla.. nemmeno salutarci o andare in bagno che lui subito “tira pizzicotti” al volo. Non morde ma fa questo gesto che non so come fermare. Voterei fare qualcosa anche perche se vengono parenti con bimbi piccoli fa la stessa cosa con loro e io non voglio avere Preoccupazioni. Puoi aiutarmi? Grazie

    • La bulletta di 2 anni dei miei genitori fa lo stesso e non sappiamo il perché lo fa e come dobbiamo comportarci per farla smettere.

      • Buongiorno Nadia , come ho detto con Alessia questo atteggiamento e’ tipico di cani territoriali con carattere dominante, lo fanno per difendere il territorio e la famiglia non per cattiveria.Provate anche voi a seguire i consigli dati ad Alessia . Se gli atteggiamenti “aggressivi” dovessero persistere o peggiorare consiglio un incontro con un comportamentalista/educatore. Chiara N.

    • Buongiorno Alessia, mi scusi per il ritardo nel risponderle.Per quel che riguarda la sua preoccupazione deve sapere che quando arrivano gli ospiti in casa, è sempre un momento particolare per la famiglia e per il cane.Quando il cane non riconosce la leadership del padrone, si sente costretto ad assumere gli atteggiamenti da capobranco, per cui quando verranno gli ospiti si sentirà in dovere di accoglierli come se fosse il capo.Sarebbe opportuno avviare un intervento correttivo che preveda la collaborazione dell’ospite:
      fai entrare l’ospite, salutalo cordialmente e appoggia una mano sulla sua spalla avendo cura che il cane noti il gesto. Lo scopo è di manifestare dominanza nei confronti di coloro che entrano nel territorio dimostrando di avere la situazione sotto controllo
      fai la stessa cosa con tutti coloro che entrano in casa, i gesti devono essere molto plateali ed enfatizzati
      se il cane tenta di avvicinarsi, controllalo ripetendo l’ordine seduto fermo
      fai accomodare l’ospite, il cane non dovrebbe precedervi ma seguire, se anticipa, va controllato per il futuro
      una volta accomodati scegli il miglior comportamento da tenere a seconda del grado di confidenza
      Gli ospiti invece dovrebbero aiutarti in questo modo : non dovranno guardarlo negli occhi
      non dovranno rivolgergli la parola
      non dovranno tentare di accarezzarlo
      non dovranno abbassarsi su di lui
      conversando non dovete nominarlo, se ne renderebbe conto sentendosi così coinvolto direttamente
      Cosi elencate sembrano tante e difficili le cose da fare, in realta’ messe in atto sono molto piu’ semplici , il cane deve imparare a non vedere gli ospiti come un pericolo per la sua famiglia e il suo territorio . Provate a mettere in atto questi accorgimenti e fatemi sapere come va . Chiara N.

  • ciao CHIARA! noi abbiamo un bulletta di 16 mesi… è pazzesca, buffissima, tenerissima ma ha un grande difetto che non riusciamo a debellare…MANGIA I MOBILI DEL SLAOTTO!! rimane da sola 4 ore al mattino e 4 nel pomeriggio per via del lavoro ed ogni tanto si diverte a rosicchiare mobili e purtroppo a volte a giocare con i fili elettrici di pc e televisore , per i fili abbiamo trovato la soluzione per evitare che si avvicini..ma per i mobili è impossibile…cosa si può fare? sgridarla non è servito 🙁

    grazie mille

    • Buongiorno Fabio, Il motivo più comune per cui il cane rosicchia i mobili è la noia. In nostra assenza il cane si annoia e vede in qualsiasi cosa un giocattolo con cui ingannare il tempo in attesa del nostro rientro. Non bisogna sgridarlo: il cane non distingue la differenza tra il suo giocattolo di gomma e il telecomando protetto da un guscio ugualmente in gomma,ai suoi occhi, e denti, sono tutti giocattoli da mordicchiare, riesce però a distinguere bene la nostra reazione ecco perche’ aspetta la nostra assenza per potersi concedere questi “giocattoli” proibiti.I cuccioli, inoltre, rosicchiano di tutto per alleviare il dolore e il disagio procurato dalla comparsa dei primi denti. Con il tempo, questa abitudine del cane di rosicchiare tutto dovrebbe piano piano scomparire. Per evitare che il cane rosicchi i mobili per noia o per farsi i dentini, è bene invece lasciargli giocattoli da rosicchiare proprio nelle posizioni in cui solitamente va a mordere i mobili che più lo attraggono.Inoltre potete rendere più stimolante l’ambiente di vita del cane con giochi ricompensa, ossa aromatizzate e croccantini o biscotti nascosti in posizioni strategiche della stanza. Tutte attività divertenti e coinvolgenti che lo manterranno impegnato. Chiara N.

  • Il mio bulino ha un anno e bravissimo ma ha un defetto nn soporta altre cani mamma mia fuori quando si fa la passagiata lo devo tenere un braccio e molto agressivo con gli altri amici a 4zampi…come mi devo comportare??? Grazie…

    • Buongiorno Olga, il suo bullo e’ sicuramente un cane con carattere dominante il suo atteggiamento e’ tipico del cane che vuole difendere il proprio territorio e padrone anche all’esterno ( ovvero in passeggiata ) quando succede non si deve mai tirare il proprio cane per il guinzaglio, poiché nella maggior parte dei casi, sarà talmente impegnato, che non ascolterà e correra’ il rischio di farsi mordere. E’ anche altamente sconsigliato agire con violenza verso il cane o con i cani coinvolti, visto che questo aumenterà l’aggressività dei contendenti.
      Il comportamento più giusto da tenere sarebbe quello di sollevare leggermente il cane per la pancia ed invitarlo a proseguire la passeggiata o distraendolo con giochi o un piccolo premio ( tipo crocchette) se anche con questo metodo non dovessere funzionare prenda un percorso alternativo cosi’ da stressare il meno possibile il cane . Se questo atteggiamento dovesse peggiorare come consigliato agli altri un incontro con un buon educatore aiuterebbe sicuro. Chiara N.

  • Salve io ho un nulla di 7 mesi e ancora fa pipì in casa come posso fare per fargli capire che deve farla solo fuori?

    • Buongiorno Simona , una bulla di 7 mesi ha gia’ un ottimo controllo sulla pipi’ o cacca pertanto dovrebbe diminuire il qauntitativo di pipi’ giornaliera e risulta piu’ facile abituarla a fare i bisogni fuori . Normalmente i momenti piu’ comuni sono subito dopo il sonnellino , dopo il pasto e dopo aver giocato . Avrei bisogno di sapere se e quando la fa in casa e’ da sola , quanto tempo sta sola ? Cosi potrei essere piu’ specifica nei consigli. In tutti i casi un metodo molto utile e’ quello di non sgridarla di ignorare il fatto che abbia fatto pipi’ e di cercare orari e abitudini giornaliere in modo che diventi una routine per il cane . Chiara N.

  • Buona sera ho una francese di 7 mesi Non riesco a educarla per quanto rigurda i bisogni abbiamo un mega giardino dove può fare come vuole ma.in tutto cio come rientra in casa trovo la pipi da.pertutto ora Sto usando anche le traverisine molto comode ma ogni tanto fa come vuole non so come fare anche perche sono una persona molto tranquilla ma avendo un figlio non mi sembra igenico …grazie mille

    • Buonasera Marina, per far si che la cucciola impari nel minor tempo possibile le nuove regole è importante portarlo fuori nei momenti in cui si presume ne abbia maggiormente bisogno. Fargli fare una passeggiata al risveglio, dopo i pasti, dopo il gioco o dopo aver bevuto, può facilitare l’apprendimento. Quanto più il cucciolo sporcherà fuori casa, tanto più semplice sarà per lui apprendere la cosa.L’evacuazione è un comportamento indispensabile e naturale, per questo motivo sgridare o punire il cane, quando la fa’ sul pavimento può generare in lui solo molta confusione. Inoltre non serve a niente urlargli contro se non la si coglie sul fatto. Mentre al contrario è importantissimo e utile premiarla con un biscottino ogni volta che fa i bisognini all’aperto. Seguendo queste semplici regole è possibile, in un tempo brevissimo, insegnarle la corretta abitudine di fare la pipì solo fuori casa. Chiara N.

  • Salve ho un bullo di quasi 4 mesi in una settimana ha imparato a fare i bisogni sulla traversa con il premio ma quando lo portiamo fuori niente. …torna a casa e fa i bisogni. …come abituare a farli fuori? Un altra domanda. …morde tantissimo so che sono i denti da latte ma fa male anche al mio bimbo di 8 anni….cosa posso fare? Grazie

    • Buonasera Marzia , il suo bullo fa i bisogni solo fuori perche’ ha appreso con l’educazione che gli avete dato tramite i premi che deve fare pipi’ sulla traversina ecco perche’ fuori non fa nulla ( direi che ha appreso l’insegnamento alla grande visto come si comporta) pertanto per insegnargli a farla fuori dovrete eliminare la traversina e mettere in atto le stesse regole che avete utilizzato nel primo caso . Per il problema del mordere puo’ leggere alcuni consigli nei commenti precedenti . Chiara N.

  • Buonasera, ho un bullo di 5 mesi che è con noi da 2. Purtroppo non riusciamo a fargli capire che, in casa, i bisogni vanno fatti sulla traversina. Finché in casa ci siamo anche noi non fa nulla e aspetta di uscire ma la notte, o comunque quando rimane da solo, fa tutto in giro per la casa. Quando capita che la fa nel posto giusto lo premiamo sempre ma purtroppo è una situazione ancora sporadica. Come fare a farglielo capire nel modo giusto? Grazie e buona serata
    Ps: cerchiamo di seguirlo il più possibile ma 3 giorni a settimana, a causa del lavoro, rimane da solo nel pomeriggio

    • Buonasera Francesca, nei commenti precedenti alcuni consigli su come insegnare nel minor tempo possibile a fare i bisogni fuori o sulla traversina. Se la pipi’ la fa quando voi non ci siete in giro e’ solo un dispetto che il cane fa pertanto armatevi di pazienza e fategli capire con i premi quando la fa sulla travresa piano piano imparera’. Anche alla notte non e’ normale che faccia pipi’ provate a dargli da mangiare un po’ prima e rpovate a cambiare la posizione della cuccia magari metterlo in un posto dove possa sentirsi piu’ vicino a voi e piu’ tranquillo. Chiara N.

  • Il mio Fred è intelligentissimo,rispetta la casa anche quando lo lasciamo per ore,l’unico difetto che ha e’ che quando viene qualcuno a casa è ingestibile e non sta a sentire.Mi consiglia cosa fare,grazie.

    • Buonasera Pina , nei commenti precedenti ho dato alcuni consigli da utilizzare nel caso in cui il cane ha atteggiamenti eccessivi in presenza di ospiti . Provi a metterli in atto e mi faccia sapere come va . Chiara N.

  • Buonasera
    La mia Evelin di 1 anno ogni tanto fa ancora pipì quando resta sola im casa (4 ore) cosa posso fare? Inoltre quando la riprendi lei si arrabbia ancora di più ed abbaia, ho letto che bisogna ignorarli ma come faccio a riprenderla se la devo ignorare?
    Grazie

    • Buonasera Elena , chiaro che la sua Evelin fa pipi in casa per dispetto visto che la fa solo quando resta sola , non la sgridi provi a rimanere assolutamente indifferente quando torna a casa e nota la pipi’ non al pulisca neanche davanti al cane. Quando invece torna a casa e non ha fatto la pipi’ la premi . Nei commenti precedenti alcuni consigli . Chiara N.

  • Salve, ho un bulldog di 6 mesi ma non ne vuole sapere di camminare al guinzaglio e dobbiamo quasi trascinarlo. Cosa possiamo fare?

  • Salve,
    Ho un bullo di appena due mesi.. è dolcissimo e ama stare in compagnia.. vuole sempre giocare, il problema è che morsica tutto e tutti..
    Quando cerco di fargli capire che sta esagerando si adira e abbaia.
    È un atteggiamento normale?

  • Il mio di 6 mesi nonostante i premi quando fà bisogni su traversine, ad oggi per dispetto fa pipì fuori. Ho tappezzato casa di traversine ma lui appositamente lo fà fuori, e sempre per dispetto. Lo porto fuori 4 volte al giorno e fà i bisogni e pur mangiando normale, mi sembra un alano quando fà i bisogni. Soprattutto quando faccio le pulizie di casa, puntualmente la fà a terra. In più ha imparato a urlare quando mi arrabbio per ciò che fà (proprio come un attore). Troppo dispettoso.

Leave a Reply